Care Amiche, Cari Amici,

Vi saluto, affettuosamente, con una breve poesia:

 

 

ACCANTONAMENTO

 

Vorrei un canto

che mi sciolga il cuore

o un riso schietto, aurorale,

pace, vento asciutto di primavera.

Vola colombo nell’aria chiara

distendimi le ali

più non posso portare, fratelli,

angosce o pianti

lasciate che io guardi

pieno di luce il vento

o quieto

dimenticatemi nel mare.

 

                                                                                Sandro Cianci

(Nota: nell’ultimo verso riprendo parole dal film “Il passo sospeso della cicogna”, di T. Angelopoulos).