Tra le mura diroccate di una casa araba, un bambino, solo, s’era accoccolato vicino al corpo esanime della madre.

 

     La toccava lievemente, come per chiederle qualcosa. Forse di tornare a parlare.

     Ritto su di un cumulo di macerie, un soldato lo vigilava imbracciando il mitra.

     Come poteva farlo, senza battere ciglio?

     La tenuta, in ogni caso, era perfetta.

                                                                                    Sandro Cianci