Errore
  • Il template per questa pagina non è disponibile. Contatta l'amministratore del sito.

TEATRO SEMPLICE

Una tenda si reggeva non so come. Ed era il sipario. Indossavamo abiti di adulti. Ed erano i costumi. Senza un testo, inventavamo. Avevamo 5 anni, uno spettatore, uno scantinato e tutto ciò era il teatro.

Non lo ritrovammo più.

(Sandro Cianci)

****
“Il cinema ha influenzato lo stile della mia scrittura scenica, ma il mio luogo di creazione è stato veramente il teatro. Ho adorato l’odore del palcoscenico, le tavole, i proiettori. Sono stato affascinato dall’oscurità della sala, dagli attori sulla scena. Amo la poesia e la parola, sentirle risuonare a teatro è stato il mio vero piacere. Ho amato il teatro perché è direttamente umano! Ho amato il teatro perché vi si fa l’umano ogni sera”

(Giorgio Strehler)

****
Se avessi ancora la forza di costituire me stesso, ufficialmente, in un teatro, “Teatro semplice” sarebbe il nome. E tutto quello che avete letto in questa pagina l’intero suo programma.

Sandro Cianci