Errore
  • Il template per questa pagina non è disponibile. Contatta l'amministratore del sito.

VOLTI, AFFETTI, VITE

“Gli Stati sono rimasti inerti e si sono rifiutati di agire per salvare le vite di oltre cento persone.
[…]
Loro hanno implorato e lanciato chiamate di emergenza per due giorni, prima di affondare nel cimitero blu del Mediterraneo. E’ questa l’eredità dell’Europa?”
(Safa Msehli, portavoce dell’Organizzazione internazionale per le Migrazioni, Agenzia Collegata all’ONU)

“E’ ormai chiaro che le politiche nazionali non sono in grado di gestire con umanità ed efficacia i movimenti di migranti e richiedenti asilo. E’ su queste omissioni che si misurano le responsabilità delle morti in mare”
(David Sassoli, Presidente del Parlamento Europeo)


21-23 Aprile 2021, una sessantina di miglia a Nord Est di Tripoli.
Migranti morti nel naufragio: circa 130.
Persone, storie, affetti, volti, vite scomparse: circa 130.
Abbracci che non torneranno.
Bambini, anche. Ed i loro sorrisi.