Errore
  • Il template per questa pagina non è disponibile. Contatta l'amministratore del sito.

DAS UTOPIAS

“Il primo uomo che, avendo recinto un terreno, ebbe l’idea di proclamare questo è mio, e trovò altri così ingenui da credergli, costui è stato il vero fondatore della società civile. Quanti delitti, quante guerre, quanti assassinii, quante miserie, quanti orrori avrebbe risparmiato al genere umano colui che, strappando i pali o colmando il fosso, avesse gridato ai suoi simili: ‘Guardatevi dall’ascoltare questo impostore; se dimenticherete che i frutti sono di tutti e che la terra non è di nessuno, sarete perduti!’”.

Jean-Jacques Rousseau



LE  UTOPIE

Se le cose sono irraggiungibili...ora!

Non è un motivo per non volerle…

Che triste il cammino, se non ci fosse

La magica presenza delle stelle!


Mario Quintana, “Das Utopias”