Care Amiche, Cari Amici,

 

Appuntamento davvero d’eccezione nel prossimo fine settimana – SABATO 11 E DOMENICA 12 AGOSTO – alla “Gallina Scalza”, la nostra stazioncina di sosta e di ristoro umano. Il “piatto forte” sarà uno degli spettacoli più amati, ed in ogni caso il più longevo, del nostro  cammino:

STORIA DI MARNICHE’, LA DONNA CHE VISSE 150 ANNI”, SABATO 11 E DOMENICA 12 AGOSTO (A SCELTA) – ALLE 18,30 – IN VIALE GRAMSCI 81, A PAGLIETA (ZONA COLLEMICI, PRESSO L’ABITAZIONE DI SANDRO CIANCI ED AUGUSTA NATALE).

Una sintesi vivente , incarnata, di un’infinità di storie, miti, canti, leggende, pagine di storia vera, del nostro retroterra umano, culturale; un evento che mostra, in forma di teatro ed in maniera esemplare, una parte cospicua della nostra poetica e del nostro modo di parlare in scena; un’occasione rara, infine, per incontrare un personaggio – Marniché, appunto – che alla bella età di 177 anni (150 di vita comune più 27 di viaggi con il teatro fino in capo al mondo) riduce ancora di più i propri strumenti narrativi, fino ad incarnarsi pressoché totalmente nella voce, nei gesti, nell’anima, nella straordinaria energia interpretativa di Augusta Natale.

Dunque una Marniché antica ma anche nuova – molto interessante e con qualche…sorpresa – da tornare a vedere per quante/i di voi l’hanno già incontrata in passato; un’opportunità molto rara di conoscerla per chi, invece, non l’ha mai intercettata.

 

ATTENZIONE: IN PRESENZA DI EVENTUALI CONDIZIONI ATMOSFERICHE SFAVOREVOLI PER UN LAVORO ALL’APERTO – E SOLO IN QUEL CASO – “STORIA DI MARNICHE’” SARA’ SOSTITUITA DA “ZERO SPACCATO”, MONOLOGO TEATRALE, SEMPRE NELL’INTENSA INTERPRETAZIONE DI AUGUSTA NATALE. In altre parole: dall’Asilo Infantile al computer, gli ultimi 60 anni di storia ripercorsi lungo il filo della memoria di luoghi, figure, eventi nei quali tutte/i potranno riconoscersi ritrovando momenti esilaranti, forse dimenticati, del proprio cammino, e spunti nuovi di riflessione.

VI ASPETTIAMO DUNQUE, PREVIA PRENOTAZIONE, NEI LUOGHI DELLA “GALLINA SCALZA” CHE – LO NOTIAMO CON PIACERE – QUANTE E QUANTI DI VOI SONO GIA’ VENUTI UNA VOLTA COMINCIANO AD AMARE. GRAZIE.

                                                              Il Piccolo Teatro del Me-ti