UN'ALTRA BELLA PERSONA CI LASCIA.

L'INCONTRO DI DOMENICA 9 LUGLIO E' RINVIATO

 

 

 

Care Amiche, Cari Amici,

 

 

La signora Maria Domenica, moglie del caro Umberto che con il suo organetto dona musica ai nostri incontri, ci ha improvvisamente lasciati.

 

Con Lei se ne va un'altra preziosa testimonianza della parte più bella ed insieme più umile della cultura contadina: quella dell'accoglienza gentile dell'altro, dell'ospitalità fatta di gesti semplici, di doni costruiti con il lavoro delle proprie mani, quella del silenzio eloquentissimo del sorriso, della sobrietà che è ad un tempo generosità, discrezione, senso antico della misura.

Grazie a Lei, tutte queste cose erano presenti e vive ad ogni nostro incontro e si fondevano meravigliosamente con la generosità vulcanica di Umberto dando luogo ad  una sola cosa capace di esprimere con semplicità tanto profonda quanto naturale l'eredità più preziosa della cultura contadina: la centralità dell'umano, la sacralità della vita.

 

 

Caro Umberto,

 

 

tutto il Me-ti, tutte le persone, gli amici che formano il suo piccolo mondo, ti abbracciano forte, sono accanto a te ed ai tuoi cari, ringraziano ed ospitano nel cuore, ormai per sempre, Maria Domenica che, appena quattro giorni fa, ricambiava con gioia e gratitudine immancabili il nostro invito a prendere parte, con te, all'incontro del prossimo 9 luglio.

Un incontro che rinviamo ma al quale, lo sappiamo, Maria Domenica sarà in qualche modo "presente", perché abbiamo imparato da tempo a riconoscerLa dal silenzio: quello, rarissimo, di chi dona senza farsi notare.

 

 

 

                                               Il Piccolo Teatro del Me-ti