Partendo dagli anni 50 del secolo scorso Augusta Natale ripercorre la storia, la vita, sua e dei nostri paesi, fino ad oggi. Un racconto a tutto campo, un racconto-fiume, intimo, esilarante, a tratti strampalato, a tratti sorprendente, dal quale riemergono figure, ambienti, modi di vita che ridisegnano la biografia nostra e dei nostri luoghi e dal quale balenano improvvise illuminazioni sul tempo, sul senso della vita, sulla felicità che viene dallo star bene insieme, come accade all’attrice ed agli spettatori durante questa sorta di conversazione-spettacolo.

 


TESTO E REGIA: Sandro Cianci

INTERPRETE:  Augusta Natale