Cari Amici,
Fare cultura diventa sempre di più un’impresa titanica, ma non molliamo. Ce l’abbiamo fatta anche questa volta. Eccoci pronti per un nuovo “Paese Mediterraneo” ed eccoci ( quasi) pronti  con il nostro nuovo spettacolo “Santa Giovanna, che macello!”. In anteprima, intanto, trascriviamo  le note di presentazione del “Paese” di luglio. A prestissimo, dunque!

LA SCOPERTA DEL “COMUNE”
Le zone di confine, di margine, crescono. Diventano numerose, popolate, dolorosamente abitate da un numero sempre più elevato di persone indebolite, spinte ai margini dalla “crisi”. Quest’anno avremmo voluto parlare della “Madre”, un archetipo, un  modello fondamentale in diverse culture mediterranee. Allora dal pensiero e dall’agire “materno” prendiamo il gesto forse più necessario: quello dell’includere, del rimettere insieme, del restituire all’ordine ed al primato della vita luoghi, persone, memorie, a cominciare  da quelli considerati “marginali”.Ma come farlo? Per esempio,...... >>CONTINUA SU TEATROCITTA.NETT<<